Come Fare Shopping a Dublino

Nella dinamica Dublino il piacere dello shopping è favorito dalla contiguità fra le principali zone commerciali. Vi si possono trovare le grandi firme dell’abbigliamento, ma anche piccoli negozi rétro che vendono oggetti di seconda mano molto economici.

Gli oggetti e i souvenir. Grazie alla prosperità da poco raggiunta, la capitale dell’Irlanda sta diventando sempre più alla moda. I tradizionali souvenir celtici, indubbiamente un po’ kitsch, sono ancora facili da trovare, ma cominciano a prevalere oggetti artigianali di migliore qualità. Gli artigiani fondono la tradizione con il moderno: continuano a lavorare il legno, l’argento, il lino e la lana, ma con scelte di design del tutto nuove.

Le zone dello shopping. In generale, a nord del fiume, su O’Connell Street e Henry Street, sorgono i principali grandi magazzini e un’ampia varietà di negozi. Questa vivace area è stata rinnovata e, grazie al sistema tranviario Luas che la mette in comunicazione con il dinamico quartiere di Smithfield, si trova oggi a competere con Grafton Street. Quest’ultima, a sud del fiume, è infatti da sempre considerata la migliore via per lo shopping. È ancora molto popolare grazie ai banchetti che vendono gioielli e fiori, ai musicisti di strada e ai raffinati negozi di abiti alla moda intemazionali e irlandesi.

Prodotti irlandesi. Uno degli aspetti più piacevoli dello shopping a Dublino, si è già detto, è la varietà dei negozi. Accanto ad alcuni che vendono ancora soltanto abiti per i giorni di festa, oggi potete trovare anche articoli confezionati artigianalmente, oggetti per la casa davvero trendy, prodotti alimentari di ottima qualità e mille altre cose. Nell’alternativa South Great Georges Street troverete vari negozi di abiti di seconda mano ed etnia, mentre le affollate vie di Tempie Bar sono ricche di negozi di artigianato originale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *