Come Gestire il Tipo di Linea in Autocad

Il comando tipo di linea di AutoCad consente di selezionare un formato diverso dalla linea di default in modo da rendere il disegno progettuale più chiaro e visibile. Questo comando è bene sempre aprirlo prima di iniziare un nuovo progetto in modo da avere sempre sotto controllo le varie tipologie di linee.

Avvia il programma AutoCad. Clicca sul browser menù, la “A” grande posizionata in alto a sinistra del monitor, clicca sul menù “formato” e all’apertura del menù a tendina clicca su “tipo di linea”.

In modo analogo ed immediato puoi inserire il comando direttamente dalla “barra dei comandi”. Scrivi quindi “tlinea” e premi invio sulla tastiera. Vediamo ora di utilizzare direttamente il comando dall’icona nella barra delle applicazioni. Clicca quindi sul simbolo corrispondente come riportato in figura.

Attiva il comando digitando sulla tastiera “tlinea” e premi invio per confermare. Si apre una finestra dove potrai caricare le varie tipologie di linea.
Vedrai ora un elenco di default utilizzato da AutoCad. In questo elenco ci sono delle tipologie di linea già utilizzabili per iniziare a disegnare.

Ora iniziamo a caricare diverse tipologie di linee che durante la progettazione potrebbero essere utili. Fai un click sul pulsante “carica”. Si aprirà una nuova finestra. In questa finestra puoi selezionare tutti gli stile linea che ritieni ti possano servire. Ti ricordo che in ogni momento potrai sempre selezionare e cambiare lo stile linea. Non esiste un limite, puoi caricarli anche tutti gli stili. Seleziona lo stile e premi ok. Ripeti la funzioni fin quando avrai caricato tutti gli stili di cui avrai bisogno.

Il tipo di linea corrente è quello utilizzato da AutoCad come default. Puoi modificare questo stile semplicemente selezionando uno tra quelli in elenco e poi fai un click su corrente. In questo modo avrai impostato come default lo stile selezionato. Inoltre selezionando uno stile e con un click sul pulsante “mostra dettagli”, potrai modificare anche lo spessore del pennino. Nell’immagine che segue vedrai uno stile applicato ad una semplice linea.
In ogni momento, durante la fase di progettazione puoi cambiare semplicemente lo stile della linea, basta selezionarla e fare un click su proprietà o fare un click con il tasto destro del mouse e accedere al pannello facendo click su proprietà.

Come Combattere la Cellulite

Se sei una ritardataria della remise en forme e vedi la prova costume sempre più vicina (e sempre più minacciosa), combatti cuscinetti e buccia d’arancia con prodotti, trattamenti e strategie urto. Vediamo insieme come affrontare la cellulite con un programma last minute.

In fatto di lotta alla cellulite non è mai troppo tardi: certo, è sicuramente meglio giocare d’anticipo iniziando terapie cosmetiche, massaggi, trattamenti e quant’altro alle prime avvisaglie di primavera. Ancora meglio: l’ideale sarebbe curare il fattore cellulite in ogni momento dell’anno in modo preventivo.

Riattiva la circolazione
Mantenere la circolazione attiva aiuta a combattere il ristagno di liquidi, i cuscinetti e i gonfiori, soprattutto quelli derivanti dal caldo estivo. Che fare? Sotto la doccia regala dei getti di acqua fresca su cosce e caviglie, massaggia la pelle con un guanto, utilizza uno scrub ai sali marini e uno spray defatigante la sera, dopo la doccia.
Un effetto simile può essere ottenuto con la pedana vibrante, che riattiva la circolazione tramite le vibrazioni del corpo.

Massaggiare
Una buona azione massaggiante può davvero rendere la pelle e le tue gambe diverse: migliora l’aspetto cutaneo, drena i liquidi, assottiglia i centimetri di girocoscia. Dal masaggio professionale in istituto, a quello manuale da effettuare nella comodità di casa tua: come applichi i prodotti, con che gestualità, fa davvero la differenza.

Scrub e sali
Da non sottovalutare il potere dello scrub: esso non è soltanto un intervento “meccanico” di esfoliazione della pelle, anzi; se scelto dalla formula ricca di sali marini, drena i liquidi sgonfiando in modo significativo le parti affette da ritenzione liquida.

Alghe anti cellulite
Importanti, nella cura della cellulite, le alghe, rimedi che tra l’altro non costano molto. In particolare l’alga laminaria, con foglie larghe e facilmente applicabili sul corpo. Funzionano attraverso l’assorbimento dello iodio contenuto da parte della pelle, che va a stimolare il metabolismo. In alternativa, creme a base di alghe.

Al mare, cosa fare
Le radiazioni e il calore del sole dilatano i vasi capillari e danneggiano i tessuti. Il consiglio allora è:
– scherma le gambe con un filtro ad alta protezione
– mantienile sempre bagnate
– prendi il sole camminando in riva al mare

Al mare, cosa non fare
Non coprire le gambe con un asciugamano senza mettere una protezione adeguata: Il calore che si crea peggiora ulteriormente l’inestetismo.

L’esercizio consigliato
Camminare almeno 20 minuti al giorno aiuta il sistema linfatico a lavorare meglio e a impedire il ristagno di liquidi. Non sono consigliati la corsa, però che andrebbe a creare micro-traumi al sistema circolatorio.

Come Fare una Crema Esfoliante per il Corpo

Amici quante cellule dell’epidermide rinnoviamo ogni giorno? La risposta è Milioni. Con la preparazione di questa crema esfoliante noi aiuteremo il nostro corpo a liberarci delle cellule per poter dare origine alle nuove cellule per poter apparire più belli e sani agli occhi dei nostri amici.

Occorrente
10 g. di sale fino da cucina
10 g. di cacao amaro
10 g. di bicarbonato
90 g di olio alle mandorle

Iniziamo ad illustrare come preparare questa semplice crema esfoliante dopo doccia per il nostro corpo al cacao amaro. In una ciotola non troppo grande si inizierà con il mettere il i 10 grammi di cacao ed i 10 grammi di bicarbonato. Con l’ausilio di un cucchiaino si inizierà a mescolare i due elementi.

Quando saranno amalgamati fra di loro si passerà ad aggiungere i 10 grammi di sale fino da cucina. E si continuerà a mischiare rendendo il composto ben amalgamato. Fatto questo si inizierà ad aggiungere un po’ alla volta l’olio alle mandorle in alternativa a questo tipo di olio anche l’olio di oliva andrà benissimo.

Aggiungendo l’olio un po’ alla volta si continuerà ad amalgamare bene il composto che si sta venendo a creare fin quando non sarà stato messo tutto l’olio e non sarà tutto omogeneo. Adesso l’ esfoliante è pronto per l’uso. Quindi dopo la doccia con la pelle ancora bagnata prendete la crema ed iniziate a massaggiarla sul corpo quando avrete finito la crea si risciacquerà con acqua tiepida.

Come Gestire e Proteggere le Password sul Computer

Tutti noi abbiamo quotidianamente a che fare con password di ogni genere, e ricordarle e gestirle tutte diventa spesso un vero e proprio incubo, rischiando talvolta di incorrere in spiacevoli, quanto fatali dimenticanze. Esistono in circolazione diversi programmi che ci vengono incontro nella gestione delle nostre password, e tra i migliori vi è senza dubbio KeePass Password Safe. Programma dalle molte sfaccettature, gratuito e che seguendo questa breve guida imparerai a usare in una delle sue funzioni più gettonate: la gestione delle password ed il richiamo di queste all’occorrenza.

Visita il sito Keepass.info e dal menu a sinistra seleziona la voce Downloads. Scegli Professional Edition 2.09 e procedi con il download del file zip. Decomprimi lo stesso all’interno di una nuova cartella che avrai la cura di rinominare KeyPass. Il programma originale è in inglese, ma non occorre disperare, in quanto semplicemente cliccando la voce Translation nella pagina web precedentemente indicata, e scegliendo il file,riuscirai a scaricare un file zip con la lingua italiana. Decomprimilo nella stessa cartella KeyPass.

Apri il programma, che non hai necessità di installare ma solo di eseguire tramite l’applicazione KeyPass.exe inclusa nella cartella. Ti troverai davanti alla schermata di inizio, ove dovrai inserire quella che sarà la sola password che dovrai tenere a mente. Per questo motivo utilizza qualcosa che non rischi di dimenticare.

Per cambiare la lingua in italiano seleziona dal menù la voce “View” ed in seguito”Change language” scegliendo l’italiano.
Fatto questo ti troverai nella schermata iniziale, divisa fondamentalmente in 2 parti.

La prima parte, quella a destra, sarà inizialmente vuota, e la vedrai riempirsi man mano che ci inserirai i dati che desideri. Quella a sinistra, invece, contiene inizialmente un database con tanti gruppi (modificabili a tuo piacimento), divisi per argomento (ad esempio generale, windows, mail,, internet e cosi via).

Supponi di dover memorizzare le tue password in Generale (dal momento che per tutti si segue lo stesso procedimento). Evidenzialo con un click, e clicca poi sul menù ad icone in alto quella rappresentata da una chiave inglese gialla ed una freccia verde, e corrispondente alla voce “Aggiungi Voce”.
Ti si aprirà la schermata di lavoro per quella determinata voce.

Scrivi nella sezione titolo il nome che intendi dare. In questo esempio scriviamo Guida, ma è logico come questo sia solo un esempio. A questo punto puoi scegliere se cambiare l’icona da visualizzare o mantenere quella standard, puoi inserire il nome utente, e soprattutto puoi inserire la password che hai impostato per quel determinato sito, contenuto, o qualsiasi altra cosa esso sia.
La password va scritta la prima volta, e confermata la seconda. Contemporaneamente ti verrà mostrata una barra colorata, in qualità di grado di sicurezza, misurata in bit.

Vi sono naturalmente altre sezioni che puoi compilare per rendere più complete le informazioni.
Una volta terminato, clicca su ok, e tornerai alla schermata principale ritrovando il lavoro appena finito.

Se un giorno tu non dovessi ricordare la password di un dato programma o sito, ti basterà accedere a Keepass, cliccare due volte sul nome del programma di cui vuoi conoscere la password, ed una volta nella schermata dello stesso cliccare accanto alla password stessa, ove si trovano dei puntini di sospensione. In questo modo ti verrà mostrata la password lettera per lettera.

Come Fare Shopping a Edimburgo

Un tempo offuscata dallo sfarzo di Glasgow, oggi Edimburgo è riuscita a diventare una delle capitali dello shopping del Paese. Passeggiate per le sue strade e i suoi vicoli, e scoprirete che potrete acquistare il meglio della produzione nazionale scozzese.

Lontani dalle solite strade.
Princes Street, la famosa strada dello shopping, vi apparirà come un lungo susseguirsi di negozi di grandi firme; la periferia della città, poi, pullula di centri commerciali. Nonostante questi eccessi, lo shopping a Edimburgo offre innumerevoli opportunità. Accanto ai negozi che espongono marchi internazionali troverete esercizi commerciali specializzati in prodotti tipicamente scozzesi.

I templi dello shopping occupano edifici molto diversi tra loro: da quelli riconoscibili per l’imperturbabile stile vittoriano, ai negozi caratterizzati dal moderno mix di vetro e acciaio, per finire con le botteghe più caratteristiche, dall’inconfondibile fascino eccentrico. Il consiglio è di preferire alle strade principali quelle laterali, o i vicoli caratteristici di Edimburgo. Qui troverete di tutto: dalle cornamuse personalizzate a cashmere soffici come batuffoli di cotone.

Made in Scozia.
A prescindere dal vostro budget, se cercate qualcosa di tipicamente scozzese, qui non avrete che l’imbarazzo della scelta: lana, tartan, tweed e cashmere sono praticamente ovunque.
I negozi espongono articoli di maglieria firmata in mille tonalità, come anche il tartan in proposte anche rivisitate. E in tartan troverete davvero di tutto, dalle coperte ai kilt! Come potrete notare negli eleganti negozi della città, o anche nelle decine di minuscole botteghe, a Edimburgo gli artigiani sono famosi per la lavorazione dell’argento e del metallo, oltre che per la realizzazione di gioielli.

Troverete a volontà anche musica tradizionale – dal reel al misto cornamuse-tamburi, dal rock celtico alle canzoni gaeliche. Per regali e souvenir potrete optare per libri, poster e calendari: le librerie e i negozi specializzati in articoli da regalo ne offrono una vasta scelta. Non mancano, inoltre, possibilità di acquisto di cartine e libri antichi dedicati alla Scozia. Come in ogni capitale che si rispetti anche a Edimburgo sono molti i negozi d’arte e d’antiquariato, e non mancano certo le gallerie d’arte contemporanea. Il turista più sofisticato opterà per mobili e oggetti d’arte che fondono la manifattura tradizionale al design d’avanguardia.

Un po’ di Scozia.
Se c’è qualcosa che non passa mai di moda sono i prodotti alimentari. Nei negozi di Edimburgo troverete tutti i prodotti tipici: salmone affumicato, formaggio delle Orcadi, miele di erica, delicate confetture alla frutta, pastafrolla, biscotti di farina d’avena, ottimi formaggi e bottiglie di whisky di malto.