Come Modellare la Creta

Modellare è un’arte che ti fa creare, dal nulla, quello che vuoi tu: da un semplice involucro o da una classica palla di cartapesta o di creta, lavorata e plasmata, potrai far apparire un omino, un animale e tante altre cose: basta solo dare sfogo alla creatività ed alla fantasia.

Inizia con il fare un animale, ad esempio un cane bassotto: comincia col preparare un lungo rotolo per il corpo, una palla per la testa ed altre quattro palle più piccole per le zampe. Fatto ciò attaccale al corpo. Fai ora altri due piccoli rotoli, uno per la coda ed uno per il naso. Inizia con le definizioni, segnando naso, bocca, occhi ed orecchie con una matita e levigandole in modo da dar loro la forma più reale possibile. Passiamo adesso alle figure umane: inizia con la testa, modellata da una palla di creta ed il collo, ottenuto da una palla più piccola, che poi unirai tra di loro. Liscia la creta nel punto di congiunzione tra testa e collo, in modo da non lasciare linee di demarcazione tra le due parti. Appiattisci per bene il fondo del collo, in modo che la testa stia ben eretta.

Fatta la testa, dedicati al viso: se vuoi creare un viso allegro, ricordati che gli angoli della bocca e degli occhi sono rivolti verso l’alto, mentre in un viso triste sono verso il basso. Se vuoi dargli un’espressione di sorpresa, fai degli occhi grandi e rotondi. Traccia una linea leggera intorno alla testa e su di essa segna, con un bastoncino appuntito, i due occhi, per il naso, invece, modella un pezzo di creta e sistemalo sulla faccia, in mezzo agli occhi ed al di sotto della linea tracciata in precedenza.

Con altri pezzi di creta modella ora le due orecchie e mettile ai lati della testa, poco sotto la linea tratteggiata: leviga anche la creta nei punti di congiunzione del naso e delle orecchie. Arrotola poi un pezzo di creta formando una sorta di vermiciattolo e ritagliane due sopracciglia e le labbra, infine, con la creta restante, prepara mento e guance e con il bastoncino appuntito segna i capelli. Se dovessi interrompere il lavoro, ricordati di avvolgere la creta avanzata in un panno umido, in modo da farla mantenere sempre pronta all’uso.

Come Innalzare un Muro

L’innalzamento di un muro non è sicuramente un’operazione tipica del fai da te, ma questo non significa che tu non lo possa fare. Se, per qualsiasi motivo, hai bisogno di ergere un muro, non devi fare altro che leggere la seguente guida, che te lo spiegherà in modo semplice e dettagliato.

Occorrente
Metro a nastro e pieghevole
Zappa e vanga
Pala
Spianatoia
Frattazzo
Cazzuola
Livella
Filo a piombo
Secchiello
Cazzuola
Betoniera
Spago
Paletti

La prima cosa che dovrai fare per costruire un muro è gettare le fondamenta, che sono indispensabili per la stabilità di un muro esterno. Quindi, dovrai segnare sul terreno il perimetro della base del muro, poi dovrai fare uno scavo, la cui profondità dipende dall’altezza e dalla lunghezza del futuro muro.

Come secondo passaggio, dovrai preparare del calcestruzzo con la betoniera per le fondamenta, che dovrà riempire lo scavo fino alla superficie superiore del terreno. Per fare in modo che la prima fila di mattoni sia perfettamente in linea, dovrai usare la livella e lo spianatoio. Poi puoi procedere con la posa dei mattoni.

In seguito, utilizza mattoni pieni per non dover poi intonacare; man mano che procedi con le fila di mattoni, che dovranno essere sfalsati rispetto a quelli della fila precedente, utilizza la livella e il filo a piombo per controllare che il muro sia a piombo. Per sapere quanti mattoni ti occorrono, dividi la superficie del muro per la lunghezza di un mattone.

Come Modellare l’Argilla in Casa

Oggi vediamo come modellare l’argilla in casa anche se non si dispone di un tornio come quelli indicati su Torniook.com.

Se vuoi modellare l’argilla come preferisci devi sapere che prima di tutto devi lavorare il blocco di argilla per renderlo abbastanza plastico. In questa guida sarà spiegato passo dopo passo tutto quello che devi fare per lavorare un blocco di argilla nel migliore dei modi.

Se vuoi lavorare l’argilla in modo tale da renderla molto plastica e facile da modellare devi ripetere ritmicamente una serie di movimenti. Questi movimenti devono essere fatti continuamente. Non c’è un limite di tempo, dovrai essere tu che dovrai renderti conto quando è arrivato il momento giusto per fermarsi.

Per prima cosa devi spingere con le mani sul blocco di argilla che vuoi lavorare. Quando sarai riuscito ad appiattirlo, cosa che non succederà subito dato che all’inizio il blocco è piuttosto duro, dovrai sollevare il blocco da dietro e metterlo in piedi su se stesso. Poi dovrai nuovamente premerlo sul piano.

E devi continuare a fare questo fino a quando l’impasto non sarà diventato morbido ed omogeneo. Durante tutta la lavorazione cerca di evitare la formazione di bolle d’aria all’interno dell’impasto. A questo punto l’argilla è pronta. Ti basterà donarle una forma compatta per iniziare a modellarla come vuoi.

Come Innestare a Scudetto

Vuoi innestare la tua pianta con il metodo a scudetto e non sai come fare? Niente paura, la guida che leggerai spiegherà come affrontare il problema. Devi solo avere pazienza e prendere gli attrezzi necessari per l’esecuzione dell’innesto. Dai incominciamo e vedrai che tutto andrà bene.

La prima cosa che dobbiamo fare è quella di prendere un coltello da innesto ben affilato e una cesoia. L’innesto a scudetto verrà effettuato nel periodo estivo, meglio se incominciamo i primi di luglio. Adesso prepariamo l’innesto, tagliando con una cesoia i rami e le foglie da un albero che abbia già un anno di vita.

Fatto questo, andiamo a prelevare il nostro innesto da una pianta ben sviluppata, che abbia già una gemma ben visibile. Quindi con il coltello da innesto, pratichiamo una incisione a scudo, intorno alla gemma stessa. Adesso, sul porta innesto che abbiamo precedentemente preparato, incidiamo una “T” sul tronco.

A lavoro concluso, prendiamo lo scudetto prelevato dall’albero e inseriamolo nel taglio a “T”, alzando i due lembi laterali per incostrarlo all’interno. Adesso prendiamo della rafia, leghiamo l’innesto saldamente, facendo più giri di rafia ed effettuando un nodo finale. Alla fine prendiamo il mastice da innesto e passiamolo in tutta la parte ferita, così che venga protetto dai parassiti. L’innesto è sato effettuato con successo.

Come Iniziare Bene la Giornata

Al mattino non hai mai voglia di alzarti, ogni giorno ti sembra un peso, ti svegli sempre di cattivo umore? Forse perché non sai quanto è bella la giornata che ti aspetta! Qualche semplice accorgimento che ti farà venire proprio voglia di alzarti e cominciare la giornata di buon umore! Un balsamo per l’anima.

La sera preparati il giusto ambiente per il risveglio: una casa in disordine, il caffè finito e il tavolo tutto ingombrato sono motivi stupidi ma letali per iniziare una giornata di cattivo umore. Magari non hai il tempo e la voglia per sistemare la camera e la cucina proprio la sera, stanco dal lavoro, ma basta poco per crearsi un microambiente salutare: sposta le cose dal tavolo e metti una tovaglietta.

Prepara la moka già pronta o l’acqua, il latte, già versati nel pentolino o nel microonde, così al risveglio dovrai solo accendere il fornello (meglio ancora se hai la moka-timer!); metti il plum-cake/brioches/merendina nel microonde pronta per essere riscaldata. Prepara la tazza, lo zucchero, i biscotti, la frutta sulla tovaglietta. Sbizzarrisciti un po’ a creare un ambiente familiare e caloroso, con frutta e tovaglioli colorati – a volte basta davvero nulla per dare un po’ di appeal all’ambiente.

Prepara i vestiti per il mattino dopo, oppure programmali prima di andare a dormire. A volte il guardaroba al mattino può rendere molto nervosi, se hai poco tempo e non sai assolutamente cosa metterti! Prepara magari anche tutto l’occorrente per la giornata. Iniziare la giornata sapendo di avere già tutto pronto e perfetto dà un’impagabile sensazione di tranquillità ed evita ritardi e distorsioni immotivate dell’umore.