Cosa Mangiare con il Caldo

L’estate è ormai arrivata e l’ondata di caldo torrido che metterebbe in ginocchio anche il più temerario dei freddolosi si è presentata puntuale .
In questi giorni, il caldo diventa talmente insopportabile da fa perdere il sonno, rendendoci così nervosi, irritabilità e stanchissimi il giorno dopo. Soprattutto se ci dobbiamo trovare a che fare con una giornata di lavoro intensa.

Come fare, quindi, per difendersi? L’unico suggerimento che vi posso dare, a parte quello di munirvi di climatizzatore o ventilatore che faccia girare un può l’aria nella stanza, è quello di stare attenti alla vostra alimentazione: un cibo sbagliato, infatti, potrebbe aumentare la nostra percezione del calore e crearci parecchi problemi durante le ore di sonno.

Per affrontare al meglio le alte temperature, Coldiretti ha consigliato il consumo di cibi come pane, pasta e riso, ma anche lattuga, radicchio, cipolla, aglio e formaggi freschi, uova bollite, latte fresco caldo e frutta dolce come pesche e nettarine.

Tra gli alimenti da bannare dalle nostre tavole in questi giorni così caldi, invece, troviamo i cibi conditi con molto pepe e sale, ma anche con curry, paprika in abbondanza ed anche patatine in sacchetto, salatini, alimenti in scatola e minestre con dado da cucina, che tendono a farci aumentare la percezione del calore.

Fate molta attenzione, infine, alle bevande: caffè e superalcolici possono essere un serio problema per la gestione delle alte temperature così come bevande eccitanti.

Per quel che riguarda le quantità di cibo, fate sempre molta attenzione ad essere dazi al punto giusto: evitate di coricarvi a letto senza aver mangiato a sufficienza oppure eccessivamente, altrimenti il rischio insonnia è dietro l’angolo.

Come Preparare Ravioli al Vapore

Ecco come preparare facilmente degli ottimi ravioli al vapore, direttamente dalla cucina cinese a casa nostra.

Cosa serve per completare questa guida
-Carne macinata di maiale
-Sedano
-1 cipolla
-Carote
-Acqua, sale e farina
-olio extravergine d’oliva
-salsa di soia

Istruzioni
Per preparare il ripieno dei ravioli, sminuzzate in piccoli pezzetti la carota, il sedano e la cipolla. Unite a questi la carne di maiale e mescolate aggiungendo due cucchiai di salsa di soia. Continuate a mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo. Riponete in frigo e lasciate riposare e insaporire.

Poi passate alla pasta che deve avvolgere i ravioli. Prendete la farina (con 150 grammi otterrete circa 15 ravioli) e unite a questa acqua tiepida quanto basta e un pizzico di sale. Poi mescolate, fino a quando la pasta ottenuta non diventa morbida. Lasciate riposare qualche minuto a temperatura ambiente.

Ora stendete la pasta, mantenendo uno spessore di non più di 3 o 4 millimetri. Create con uno stampo dei cerchi nella pasta, di un diametro di circa 8-10 centimetri. Una volta fatti i cerchi, inserite in ognuno un po’ del composto di carne, ma non troppo in modo che il raviolo si chiuda senza difficoltà.

Una volta chiusi tutti i ravioli (bagnando un po’ i bordi per farli aderire l’uno all’altro), spennellateli con un po’ d’olio, e foderate il cestello della pentola per cuocere al vapore con qualche foglia d’insalata. In alternativa è possibile utilizzare una vaporiera elettrica, per dettagli sullo strumento è possibile fare riferimento al sito Vaporiere.com.

Riponete i ravioli nel cestello della pentola e lasciate cuocere per 15-20 minuti. Controllate di tanto in tanto lo stato della cottura per non farli cuocere troppo.

Come Conservare Frutta e Verdura

Con l’arrivo del caldo è indispensabile munirsi di buone quantità di frutta e verdura, alimenti ideali per riuscire a farci digerire al meglio, ma utili anche per aiutarci a combattere il caldo o le notti insonni dovute alle alte temperature.

Ma se l’estate porta con sè tante varietà di ortaggi diversi, è pur vero che sono molti i problemi che arrivano con il caldo: primo fra tutti la conservazione di frutta e verdura. Ecco a voi dieci consigli utili suggeriti dalla Coldiretti per evitare che i vostri acquisti finiscano nella spazzatura anzitempo.

Innanzitutto preferite effettuare acquisti ridotti recandovi al punto vendita più spesso durante la settimana: in questo modo i cibi saranno sempre freschi e maturi al punto giusto
Scegliete con attenzione i frutti, valutando bene il grado di maturazione, eventuali ammaccature e la buccia esterna che non deve essere troppo morbida o turgida
Controllate l’origine di provenienza dell’ortaggio e preferite sempre prodotti locali a quelli esotici o che vengono da lontano: in questo modo vi assicurate di mangiare alimenti sempre freschissimi e che non sono stati messi nelle celle frigorifere per controllare la maturazione
Preferite frutta e verdura che sia di stagione
Cercate di acquistare il più possibile frutti interi: un cocomero intero, ad esempio, durerà di più di uno acquistato già tagliato a metà
Quando vi recate al punto vendita, fate in modo di tornare a casa subito o, quanto meno, di riporre i vostri acquisti in un frigorifero il prima possibile
Se tornate a casa con un’auto dotata di aria climatizzata, fate in modo di riporre i sacchetti della spesa nel sedile, in modo da evitare che subiscano troppi sbalzi di temperatura
Riponete frutta e verdura in sacchetti di carta dove vengono separate tra loro le varietà acquistate. Gettate eventuali sacchetti di plastica perchè favoriscono la condensa e, quindi, la formazione della muffa
Tenete separata frutta e verdura che mangiate subito da quella che consumerete tra qualche giorno
Riponete la frutta adagiata nel contenitore in modo da evitare ammaccature o marcescenze.

Molto interessante.

Come Preparare Uova Strapazzate con Cipolla e Zucchine

Questa è una di quelle ricette facilissime e altrettanto veloci, perfette per quando è estate e il sol pensiero di accendere i fornelli ti fa venire i brividi: uova strapazzate con zucchine e cipolla, ottime sia bollenti, che appena tiepide.

Ingredienti (per due persone)
uova, 4
zucchine, 1
cipolla, 1
sale, pepe

Tempo di preparazione: 10 minuti

Preparazione
Iniziamo la nostra ricetta spuntando la zucchina e tagliandola a cubetti molto piccoli (circa mezzo centimetro); prendete quindi una padella abbastanza capiente e versatevi all’interno l’ortaggio e la cipolla tritata. Fate rosolare il tutto per un paio di minuti in un filo di olio.

Aggiungete infine due cucchiai di acqua, in modo che la verdura si ammorbidisca un po. Nel frattempo, in una ciotolina a parte, sbattete le uova insieme ad un pizzico di sale e pepe.

Quando l’acqua sarà evaporata, aggiungete le uova. Non appena vedete che iniziano a prendere corpo, tagliatele in tanti pezzettini facendovi aiutare da una spatola in legno. Proseguite la cottura finché l’uovo non si sarà cotto per bene, o, comunque, finché non è arrivato al livello di cottura desiderato.

Come Applicare un Ombretto Minerale

Negli ultimi tempi si sente parlare sempre più di trucco minerale che non danneggia la nostra pelle, senza siliconi, coloranti e allergeni. Ecco che il trucco si rinnova ancora con metodi e tecniche diverse per un trucco sempre più naturale per una pelle sempre più bella. Ecco ome applicare un ombretto minerale sulla nostra palpebra.

Per iniziare, è importante che il viso e gli occhi siano perfettamente puliti, altrimenti è inutile che andiamo ad applicare determinati prodotti se poi la nostra pelle non è perfettamente detersa. A questo punto per un effetto diverso sui nostri occhi, preleviamo un pochino di ombretto minerale e lo andiamo a mettere su un piattino.

Ora imbeviamo il pennello da ombretto in un pochino di acqua e andiamo a miscelare la polvere minerale sul piattino con il pennello umido cosi da creare pian piano una pastina colorata. Mi raccomando, miscelate benissimo l’ombretto minerale con il pennello umido, il risultato che dobbiamo ottenere è una cremina colorata.

A questo punto con lo stesso pennello da ombretto oramai ben fornito di crema minerale, stendiamo bene il prodotto sul tutta la palpebra mobile e noteremo subito che il colore è diventato veramente più brillante. Se volessimo dare al colore un effetto ancora più intenso, preleviamo ancora un pochino di ombretto minerale e con un pennellino asciutto lo stendiamo sulla palpebra mobile sopra l’ombretto cremoso precedentemente applicato. L’effetto a questo punto sarà ancora più intenso.