Come Analizzare la Personalità Attraverso la Scrittura – Inclinazione

Ritorniamo allo studio della grafia, questa volta più nello specifico, vedendo insieme cosa significa e che valore ha l’inclinazione delle lettere all’interno di uno scritto. Per stabilire il grado di inclinazione di una grafia dobbiamo riferirci all’asse delle lettere, cioè alla retta che unisce i vertici inferiori e superiori del corpo letterale.

Quando tale asse risulta essere verticale rispetto al rigo di base e forma con esso un angolo di 90° la lettera è diritta. Quando l’asse è inclinato verso destra si dice pendente (un po’ come il corsivo), mentre quando l’asse è inclinato verso sinistra la lettera si dice rovesciata. Se avete a disposizione qualche vecchia lettera, una cartolina sarà più semplice rendersi conto di quanto dico.

Nelle grafie diritte, pendenti e rovesciate gli assi possono avere un ondeggiamento più o meno accentuato e ritmato oppure possono essere tra loro rigidamente paralleli: in questo ultimo caso avremo la cosidetta grafia parallela. Se lo scritto da voi preso in esame è su un foglio a righe sarà semplice controllare. Vedrete che una grafia parallela avrà stessa inclinazione e soprattutto saranno le lettere tutte equidistanti e parallele.

La grafia tentennante invece è quella in cui si presentano variazioni di inclinazione fra lettera e lettera, fra parola e parola e fra rigo e rigo. Esempio. Prendendo sempre uno scritto a penna, vedrete che una stessa parola potrebbe avere delle lettere diritte (perfettamente a 90°), pendenti (inclinate a destra) e rovesciate (inclinate a sinistra).

Come Preparare Salsiccia e Fagioli

Salve a tutti, in questa guida vi illustrerò una ricetta tanto semplice quanto buona: la salsiccia con i fagioli in padella.

Cosa serve per completare questa guida
Salsiccia
Fagioli cannellini
Vino bianco
Cipolla
Pepe nero

Istruzioni
Per iniziare parliamo degli ingredienti e delle quantità: per una persona ci vogliono 150g di salsiccia (non secca), 150g di fagioli cannellini, 80ml di vino bianco, olio extravergine di oliva e cipolla a piacere.

Per prima cosa tagliate la salsiccia a metà, in modo che non resti cruda all’interno, e mettetela in una padella antiaderente su fuoco medio. L’ideale è utilizzare uno strumento come queste padelle in pietra. Lasciatela cuocere alcuni minuti in modo che il colore diventi da rosa a biancastro, poi giratela e fate altrettanto dall’altro lato.

Nella cottura vi consiglio di schiacciare la salsiccia, in modo che non solo faciliti la cottura all’interno, ma espella quanto più grasso possibile per poi eliminarlo (si sa che troppo grasso animale non fa particolarmente bene)

Una volta che la vostra salsiccia avrà preso un pò di colore, scolate tutto il grasso eliminato, sostituitelo con dell’olio extravergine d’oliva, e mettete nella padella anche la cipolla tagliata a pezzettini per farla soffriggere.

Aspettate circa un minuto e aggiungete nella padella anche i fagioli, e infine, dopo aver fatto riscaldare un pò i fagioli, versate il vino bianco. Non vi resta ora che lasciare cuocere il tutto, girando di tanto in tanto con un mestolo, finchè non vedrete la salsiccia cotta e i fagioli diventare quasi una crema uniforme. Aggiungere pepe nero a piacere e gustare!

Come Allestire una Legnaia per il Camino

Con l’arrivo dell’inverno, tutti per difenderci dal freddo siamo soliti acquistare del legname per poterci riscaldare. C’è chi lo utilizza per la stufa chi invece per il camino, ma la cosa più importante è dove sistemarlo. Per poterlo sistemare bene bisogna allestire una legnaia, ecco come organizzarsi.

Occorrente
Tettoia
Legna
Basamenti
Carriola

Per poterla realizzare dovrai necessariamente possedere una tettoia o un riparo coperto, ma nello stesso tempo dovrà essere ventilato. Per logici motivi il luogo deve trovarsi in un posto pianeggiante ed accessibile anche con un piccolo mezzo di trasporto, che ti servirà sicuramente per lo scarico della legna da mettere sulla pila.

Per quanto riguarda l’approvvigionamento dovrà essere periodico e ben distribuito nel tempo, e per far ciò potrebbero servirti mezzi più piccoli come la carriola, un carrello, delle ceste o delle cassette. La quantità di legna da conservare dovrà dipendere dal consumo medio annuo. Per quanto riguarda la disposizione della legna organizzati in questo modo.

Posiziona sul pavimento dei “basamenti” ad esempio dei bancali di legno, o dei semplici tondelli, che servono semplicemente per mantenere la legna sollevata da terra. Non mettere la legna addossata alle parreti, ma mantieni sempre un pò di psazio per la ventilazione; per mantenere la stabilità della catasta fai in modo che alcuni pezzi di legno si appoggino al muro o alla pila precedente.

Come Analizzare la Personalità Attraverso la Scrittura – Direzione

Poniamo l’accento sulla direzione, in quanto il movimento che diamo si realizza in uno spazio, il foglio, che rappresenta il nostro spazio-ambiente. Le 3 direzioni fondamentali sono: verticale: movimento della mano che segue un andamento alto-basso, orizzontale: movimento della mano che scorre da sinistra a destra. Radiale: movimento della mano che parte dal centro della lettera e si espande verso l’esterno.

Andamento Verticale:
La grafia si presenterà “allungata”, di aspetto angoloso: gli allunghi superiori e inferiori saranno più pronunciati e metteranno in risalto una certa sproporzione degli stessi rispetto alla zona mediana.
Significato:
La tendenza alla verticalità è sintomatica della scelta cosciente di un atteggiamento. Questo movimento indica una prevalenza della dimensione razionale e cognitiva nel comportamento, nonchè una tendenza all’analisi; il soggetto è logico, elabora razionalmente i sentimenti e l’emotività. Potrebbe apparire un freddo calcolatore; in realtà i suoi sentimenti ed emozioni sono molto intensi, ma vengono celati. Il soggetto è molto riservato, ha una costante dialettica interna che lo costringe a sostare e riflettere prima di compiere ogni azione.

Andamento Orizzontale:
La spinta orizzontale riguarda l’intera massa grafica e procede da sinistra a destra. Il movimento scorre, sul piano simbolico, dalle esperienze primordiali (la madre, la sicurezza) verso le esperienze evolute (il nuovo, l’incerto, l’identificazione con il padre). Tale dinamica quindi riguarda l’ambiente, le relazioni, il rapporto con l’altro.
Significato:
La traenza orizontale indica una scelta comportmentale affettiva: la razionalità viene soffocata dall’impulsività e dalle emozioni. Questa grafia indica una personalità socializzante, in cui predominano i rapporti interpersonali, il bisogno di comunicare ed esternare i propri sentimenti; l’adattamento all’ambiente è dunque facile e spontaneo.

Andamento Radiale.
Centripeta: possiamo renderci conto subito delle caratteristiche di questa grafia fortemente diffidente e intimorita
Significato:
E’ frutto di un atteggiamento di difesa, che nasconde insicurezza e timore degli altri. Il soggetto pone se stesso come termine assoluto di confronto, è poco influenzabile e si isola in un universo chiuso, all’interno del quale hanno valore solo le sue valutazioni.

Centrifuga (opposto al precedente)
Significato: Attribuisce molto valore all’ambiente e all’altro, tanto da sottovalutare se stesso. Questo atteggiamento lo rende fortemente dipendente dall’ambiente: per lui le gratificazioni e le soddisfazioni che provengono dagli altri rivestono un’importanza quasi fondamentale. Si tratta di individuo dotato di buona disponibilità che si dimostra attento alle aspettative altrui, anche se molto influenzabile.

Come Analizzare la Personalità Attraverso la Scrittura – Introduzione

Tutti noi abbiamo appreso sui banchi di scuola un unico modello calligrafico, con forme ben determinate; tutti abbiamo imparato a rispettare lo spazio sul foglio e a determinarlo con margini e righe; eppure ognuno di noi differenzia la propria scrittura e la personalizza in modo che essa sia unica come un’impronta digitale. La scrittura consiste in realtò in una serie di gesti automatici che, come la sua mimica, il suo parlare, il suo camminare, esprimono tutto il suo essere, i suoi sentimenti e le sue emozioni.

La grafologia consiste nello studio della traccia grafica lasciata su un foglio, che rappresenta il nostro spazio.
La grafia nasce come atto volontario (cosciente, attento) e solo successivamente diventa un atto inconscio: lo scolaro pone inizialmente attenzione alla forma, ma in seguito scrivere diventa un riflesso automatico.
Il sistema nervoso è in grado di apprendere e memorizzare comportamenti ed esperienze passate: l’individuo che scrive non pone più attenzione alla forma (come scrive), ma a ciò che scrive.

Il grafologo deve avere delle solide basi di psicologia, oltre che una profonda conoscenza di se stesso. Solo così, grazie ai metodi di esplorazione dell’inconscio, egli può analizzare il proprio modo di essere e di comportarsi con obiettività e quindi accingersi all’analisi oggettiva dell’altro.
Il primo dovere è dunque l’oggettività. Non dobbiamo mai permettere che entri in gioco il fattore personale: si tratta anzitutto di prendere in considerazione il valore simbolico dei vari segni grafici, poi di interpretarli secondo criteri psicologici.

Ogni individuo è il risultato finale e in continua evoluzione di un elevato numero di fattori biologici(ereditari, socio-culturali, etc) ed esperenziali.
Solo una partedella nostra vita si svela chiaramente e si manifesta alla coscienza.Per questo è importante per il grafologo definire il contattodell’individuo nella società: spesso l’identificazione nella societàimplica la recita di una parte, di un ruolo…
Consiglio prima di continuare…osservate la postura del soggetto preso in esame…poi scopriremo il motivo.