Come Preparare le Acciughe Marinate

L’alice (o acciuga) è un pesce diffuso in tutto il Mediterraneo, nell’Atlantico e nel Baltico. Le alici sono pesci dal sapore molto gustoso e le loro carni possono essere adoperate in svariate ricette: possono essere fritte, conservate sotto sale, usate per creare delle deliziose salse. Vediamo insieme una delle ricette più comuni, quella delle alici marinate.

Occorrente
Alici fresche (500 gr)
Aceto bianco
Succo di limone
Olio d’oliva
Aglio
Prezzemolo
Pepe nero

Riempi un pentolino con dell’acqua e mettilo sul fuoco.
Nel frattempo pulisci le alici (o acciughe) squamandole con un coltello, tirando la testa e dividendole poi in due metà per poterne estrarre la lisca e pulirle dalle interiora; dopo aver fatto ciò, ponile all’interno di uno scolapasta e sciacquale sotto l’acqua corrente (in modo da eliminare eventuali spine residue).

Non appena l’acqua messa a scaldare inizia a bollire, inserisci le acciughe al suo interno e lasciale cuocere per circa tre minuti, o, comunque, fin quando le alici non muteranno il loro colorito rossiccio in bianco. Ora puoi scolare le alici, facendo molta attenzione a non romperle (una volta cotte sono molto delicate).

Ora emulsiona in un recipiente abbondante olio d’oliva, aceto bianco, succo di limone, un po’ di sale, del prezzemolo, dei pezzetti di aglio e un po’ di pepe nero. Adagia delicatamente le alici, a strati, all’interno di un recipiente e versa l’emulsione su ogni strato. Riponile in frigo e lasciale marinare per circa 4 ore, prima di servirle.

Come Preparare Salsa al Formaggio

Il condimento descritto nella seguente guida, risulta essere un ottimo accompagnamento per insaporire la tua pasta. La modalità di preparazione è estremamente semplice e veloce, basta semplicemente leggere attentamente le indicazioni della seguente guida e il piatto è pronto.

Occorrente
Mezzo cucchiaio di farina
1 bicchiere di latte
Noce moscata
Parmigiano grattugiato
sale
40 gr di burro

Non appena l’acqua nella pentola raggiunge la temperatura di ebollizione, gettate la pasta. Nel frattempo che aspettate che si cuocia, cominciate il procedimento di preparazione del vostro condimento: prendete una casseruola piccolina e versateci la farina. Accendete il fuoco a fiamma leggera e metteteci su la casseruola con l’ingrediente.

Immediatamente cominciate a versare il latte e mescolate continuamente in modo da non far creare i grumi. Continuate a versare il latte, fino alla fine della quantità prevista, e lasciate sul fuoco mescolando sempre, fino ad ottenere un amalgama non troppo densa. Riducete adesso la fiamma al minimo.

Aggiungete a questo punto la noce moscata e il parmigiano. Se necessario aggiustate di sale. mescolate bene e lasciate ancora sul fuoco fino a quando la pasta non sarà pronta e scolata. A questo punto, prendete una zuppiera, versateci la pasta e un po’ di burro, alla fine unite anche la salsa, mescolate per bene e il piatto è servito.

Come Preparare la Stiratura

Molto vedono la stiratura come un vero e proprio castigo. Oggi sul mercato sono disponibili attrezzi per semplificare questo tipo di operazioni, come queste presse da stiro, ma se si applicassero alcuni piccoli accorgimenti di sicuro la stiratura non sarebbe poi così pesante e difficile anche con un normale ferro da stiro.

In questa guida troverai le indicazioni per preparare la tua stiratura in modo da procedere poi con facilità.

Occorrente
Spruzzatore o vaporizzatore
Amido liquido

Prima della stiratura controlla la biancheria e provvedi a riattaccare i bottoni mancanti e a dare qualche punto dove occorre, se non hai tempo lascia da parte le riparazioni più lunghe, ma falle senz’altro prima di riporre i panni nell’armadio. DIvidi i capi che si possono semplicemente piegare da quelli che si devono stirare. Metti da parte anche la biancheria da inamidare.

Se i panni sono troppo asciutti o spiegazzati inumidiscili in modo uniforme con l’apposito spruzzatore o meglio ancora con un vaporizzatore (per esempio quello che usi per le piante). Adesso arrotola la biancheria inumidita senza stringere troppo e lasciala riposare per un’ora circa nella apposita cesta.

Se vuoi dare ai tessuti l’aspetto di nuovo usa uno degli spray in commercio da spruzzare al momento della stiratura. Esistono prodotti speciali, molto facili da usare, per inamidare in modo più o meno sostenuto tutti i tessuti, si tratta di amido liquido che si può usare anche in lavatrice ed è reperibile presso i supermercati.

Come Preparare le Anguille Fritte

Le anguille sono dei pesci molto particolari. Non è usuale mangiarle. Ma se hai deciso di comprarle, c’è un metodo veloce e molto gustoso per farle: fritte. In pochi minuti e con pochi ingredienti avrai un piatto unico adatto a tutta la famiglia, anche per i bambini.

Occorrente
1 anguilla per persona
Farina 00 o semola rimacinata
Olio per friggere
Sale

Per questa ricetta hai bisogno di anguille non molto grosse. Scegli le più magre che ci sono. Taglia la testa, leva la pancia, e passale sotto l’acqua corrente. Lavale per bene, soprattutto nella parte del ventre. A questo punto tagliale a tocchetti, della lunghezza di 5 centimetri circa. Se le anguille sono grasse meglio farle a pezzi più piccoli, e levagli la pelle.

Adesso metti nel fuoco una padella con dell’olio, preferibilemente d’oliva, e lascia che arrivi alla giusta temperatura per friggere. Mentre l’olio riscalda prendi le anguille, asciugale con della carta assorbente, e passale nella farina. A piacere puoi utilizzare la semola rimacinata: dona più croccantezza.

Friggi le anguille, lasciandole nell’olio per almeno 10/15 minuti, girandole costantemente. Una volta tolte dall’olio mettile in un piatto o in una teglia con della carta assorbente, in modo che l’olio in eccesso venga eliminato dal pesce. Versa qualche pizzico di sale. Ora le anguille sono pronte per essere assaporate, magari con qualche goccia di limone.

Come Preparare Purea di Lenticchie

Le lenticchie sono dei legumi molto usati nella nostra cucina, esse si prestano ad essere cucinate in molti modi. Sono abbastanza salutari poichè contengono molto ferro. In questa guida ti indico come preparare una purea. Impiegherai circa due ore ma vedrai che ne varrà la pena.

Occorrente
Lenticchie 350 gr
Salsa di pomodoro 150 gr
Lardo 70 gr
Cipolla 1
Burro 25 gr
Prezzemolo
Vino bianco 1 dl
Olio
Sale
Pepe

Prendi una casseruola, metti dell’acqua, il sale ed il prezzemolo tritato, versaci le lenticchie dopo averle pulite e tolte quelle eventualmente macchiate. Falli lessare e nel frattempo prendi un’altra casseruola, mettigli un cucchiaio di olio e mettila sul fuoco, aggiungi il lardo e la cipolla dopo averli tritati entrambi e lasciali imbiondire.

Aggiungici il vino e lascialo evaporare, poi aggiungi anche la salsa di pomodoro, mescola un poco, dopodichè aggiungigli il sale ed il pepe e continua a farla cuocere, mettendo la fiamma alla posizione intermedia. Dopo un quarto d’ora circa prendi le lenticchie, scolale e metti anche queste nella casseruola.

Lasciale insaporire per bene mescolando ogni tanto, dopo qualche minuto togli la casseruola dal fuoco e metti il contenuto in un setaccio. Pulisci la casseruola e fagli andare il composto che passi ale setaccio. Rimetti la casseruola con il passato sul fuoco e falla bollire, mescolando ogni tanto. Appene pronta, toglila dal fuoco, mettigli il burro che è rimasto e poi puoi servire.