Come Avere Capelli alla Moda

Come avere una bella pettinatura, la moda di quest’anno è un nuovo raccolto. Macro chignon, onde e ciocche friseè. Per essere sempre all’altezza. Sculture di capelli, omaggio agli anni quaranta. Lo chignog più nuovo si proietta verso l’alto. in questa guida spiegheremo come avere pettinature semplici e femminili.

Lo chignon più nuovo si proietta verso l’alto e spesso in avanti come una visiera. Collo e lati del viso restano liberi. Per le acconciature si parte da una coda di cavallo, pettinata stando a testa in giù e poi fermata sopra alla fronte. Mousse e lacca sono indispensabili per dare corpo e fissare la chioma.

Non lisci e non ricci, ma NATURALMENTE ONDULATI. Stop al brushing con spazzola e phon, e niente volume alle radici. Non usando il phon eviteremo di danneggere i capelli. Non dando volume alle radici, potremmo fare la fila che desideriamo. La “MESSA IN PIEGA” per i capelli lunghi si fa con le DITA e con l’ ARRICCIACAPELLI.

Il FRISEE’ si trasforma e gioca la carta dei contrasti: se i capelli sono gonfi alle radici vengono lasciati più lisci o ndulati dalla nuca alle punte. Oppure, al contrario si incollano alla testa per aprirsi come un ventaglio sulle lunghezze increspate. In entrambi i casi, la fronte è scoperta. GEL FISSATORE E PIASTRA A ONDINE FITTE servono a ottenere questa COIFFURE, anche su tagli più corti, a caschetto.

Alto o basso,sobrio e ordinato oppure annodato casual. Lo chignon è di moda, soprattutto se i capelli sono divisi con la riga di lato. Per ottenere un EFFETTO MODERNO ma molto naturale è necessario, dopo aver fermato con un ELASTICO e attorcogliato su se stessa la CODA DI CAVALLO far uscire le punte e fissarle verso l’alto o lateralmente con qualche FORCINA, come se sfuggissero al torchon.

Come Fare i Capelli Lisci con la Piastra

Anche chi ha i capelli ricci e ribelli puo’ ogni tanto permettersi di cambiare look e avere dei capelli lisci e ordinati. Certo se i ricci sono veramente tanto ricci richiede un po’ di empo e pazienza ma non è impossibile!

Prima di tutto bisogna lavare i capelli con uno shampoo adatto ai capelli lisci (ce ne sono tantissimi sul mercato), massaggiando per bene la cute e lavando bene tutto il capello fino alle punte.

Dopo lo shampoo risciacquare per bene i capelli stando attente a non lasciare residui di shampoo, soprattutto sulla cute. Dopo averli risciacquati consiglio di applicare un bel balsamo per capelli lisci e lasciarlo agire per qualche minuto.

Dopo qualche minuto risciacquare accuramente il balsamo e pettinare per bene i capelli sciogliendo tutti i nodi e rendendoli morbidi, in questo modo sarà poi molto più semplice renderli lisci con la piastra.

Ora che i capelli sono puliti non resta che asciugarli per bene con il phon ciocca per ciocca, utilizzando una spazzola – preferibilmente con la punta rotonda – con la quale darete una piega ai capelli.

Dopo il phon noterete che i capelli appariranno già più morbidi e disciplinati e più facili da modellare. Fate scaldare la piastra, quando è pronta iniziate a prendere i capelli dal basso e piastrate ciocca per ciocca, non prendendo mai ciocche troppo grandi. Ovviamente è importante utilizzare una piastra di qualità per non rovinare i capelli. Per scegliere quella giusta è possibile vedere questo sito sulle migliori piastre per capelli.

Continuate così fino ad arrivare alla cima dei capelli, per ottenere risultati migliori tenetela per qualche secondo nella radice della ciocca e scendete poi giù fino alla punta soffermandovi un po’ e dando la forma al capello. Consiglio di utilizzare alla fine della piastra dei semi di lino o cristalli liquidi che aiuteranno a tenere il capello liscio.

Come Preparare Panzerotti di Spinaci

Oggi avevo proprio voglia di preparare un antipasto gustoso, ma non avevo molto tempo da dedicare ai fornelli.

Risulta essere così che ho deciso di preparare dei panzerotti con ricotta e spinaci, pronti in pochi minuti e il risultato è stato davvero delizioso.

Ingredienti
spinaci, 1kg
ricotta, 250gr
farina, 120gr
uova, 1
olio per friggere
sale, pepe, olio

Preparazione
Iniziamo la nostra ricetta partendo dagli spinaci: lavateli e metteteli a lessare in un pentolino con abbondante acqua salata. Una volta cotti, scolateli e metteteli in una ciotola, dove li condirete con dell’olio e una spolverata di pepe. Aggiungete quindi la ricotta e lasciate da una parte a riposare.

Nel frattempo preparate la pasta lavorando bene la farina e le uova. Insaporite il tutto con una presa di sale e continuate ad impastare finché non avrete creato un panetto abbastanza omogeneo. Nel caso risultasse troppo solido, aggiungete un po’ di acqua tiepida.

Una volta che l’impasto sarà pronto, mettetelo sopra una spianatoia e tiratelo con un mattarello fino a creare una sfoglia non troppo fina. Posizionate il ripieno a base di ricotta e spinaci sopra la pasta, facendo attenzione a lasciare attorno lo spazio necessario per chiudere il panzerotto. Sigillate bene la chiusura facendo una leggera ressione nei bordi oppure spennellando con un uovo sbattuto.

Prendete infine una padella antiaderente e scaldate un po’ di olio per frittura; quando sarà diventato bollente, mettete a cuocere i panzerottini fino a quando non saranno diventati dorati da entrambi i lati. Toglieteli infine dal fuoco e metteteli sopra un piatto ricoperto di carta assorbente.

Come Preparare la Salsa Rosa

La salsa rosa, o salsa cocktail, è un tipo di condimento che si presta molto bene per snack e antipasti: dai gamberi ai toast, alle semplici patatine fritte, riesce a mettere d’accordo sempre tutti, grazie al suo gusto a metà tra il dolce e il salato.

Ma come preparare la salsa rosa in casa?

Ingredienti
maionese
ketchup
tabasco
vecchia romagna

Preparazione
Iniziamo la nostra ricetta prendendo una ciotolina e versandoci all’interno un paio di cucchiai di maionese e uno di ketchup e mescolate bene, finché non avrete ottenuto un composto liscio ed omogeneo. Se preferite una salsa rosa più rossa, aggiungete un altro po’ di ketchup.

Ultimate la vostra salsa cocktail aggiungendo un paio di gocce di tabasco e un paio di Vecchia Romagna: così il sapore sarà sicuramente più intenso e con una nota leggera di piccante. Mescolate bene e servite, accompagnandola alla pietanza che preferite.

Cosa Mangiare con il Caldo

L’estate è ormai arrivata e l’ondata di caldo torrido che metterebbe in ginocchio anche il più temerario dei freddolosi si è presentata puntuale .
In questi giorni, il caldo diventa talmente insopportabile da fa perdere il sonno, rendendoci così nervosi, irritabilità e stanchissimi il giorno dopo. Soprattutto se ci dobbiamo trovare a che fare con una giornata di lavoro intensa.

Come fare, quindi, per difendersi? L’unico suggerimento che vi posso dare, a parte quello di munirvi di climatizzatore o ventilatore che faccia girare un può l’aria nella stanza, è quello di stare attenti alla vostra alimentazione: un cibo sbagliato, infatti, potrebbe aumentare la nostra percezione del calore e crearci parecchi problemi durante le ore di sonno.

Per affrontare al meglio le alte temperature, Coldiretti ha consigliato il consumo di cibi come pane, pasta e riso, ma anche lattuga, radicchio, cipolla, aglio e formaggi freschi, uova bollite, latte fresco caldo e frutta dolce come pesche e nettarine.

Tra gli alimenti da bannare dalle nostre tavole in questi giorni così caldi, invece, troviamo i cibi conditi con molto pepe e sale, ma anche con curry, paprika in abbondanza ed anche patatine in sacchetto, salatini, alimenti in scatola e minestre con dado da cucina, che tendono a farci aumentare la percezione del calore.

Fate molta attenzione, infine, alle bevande: caffè e superalcolici possono essere un serio problema per la gestione delle alte temperature così come bevande eccitanti. Ottimi sono invece i centrifugati di frutta, specialmente se preparati in casa. Sull’argomento è possibile vedere questo sito sulla centrifuga.

Per quel che riguarda le quantità di cibo, fate sempre molta attenzione ad essere dazi al punto giusto: evitate di coricarvi a letto senza aver mangiato a sufficienza oppure eccessivamente, altrimenti il rischio insonnia è dietro l’angolo.